Via Ca' Ricchi, 14 S. Lazzaro di Savena (BO)

LUN - GIO 8:00-12:30 14:00-18:30
VEN 8:00-12:30

LavoraSicuro

Aggiornamenti gratuiti su normative, innovazione e curiosità sul mondo della sicurezza.

INFORTUNI ALLE MANI: I RISCHI CONNESSI AD ATTIVITÀ LAVORATIVE E HOBBY

Gli infortuni alle mani sono un fattore da non sottovalutare ed è per questo che, sia a livello nazionale che europeo, il legislatore si è mosso per prevenire questa tipologia di problema.

Conoscere gli specifici dispositivi di sicurezza (DPI) per gli arti superiori aiuta sicuramente a prevenire eventi traumatici che è erroneo attribuire solamente a specifici ambiti di lavoro.

 

Ti potrebbe interessare anche: "LE PRINCIPALI CARATTERISTICHE DEI GUANTI DA LAVORO"

 

Focus sugli infortuni alle mani

infortuni alle mani

Prendiamo ad esempio un’indagine compiuta in Francia, che ha permesso un focus sull’argomento.

 

In un anno sono occorsi ben 1.400.000 infortuni. Tra questi figurano – purtroppo - numerosi casi irreversibili, parliamo cioè di tagli, bruciature e schiacciamenti. La media parla di un infortunio ogni 22 secondi.

 

A stupire sono anche alcune percentuali. Per esempio, dove avvengono questi infortuni? Un numero complessivo pari a circa 460mila (32%) campitano in ambito professionale.

 

Per quanto riguarda questo tipo di incidenti occorre ricordare che le statistiche tengono conto esclusivamente degli infortuni che hanno portato all’interruzione del lavoro, trascurando quindi infortuni considerati minori o i cui effetti sono comparsi in un secondo momento.

 

Come avvengono gli incidenti di lavoro che riguardano le mani? Nei modi più diversi, ma la percentuale maggiore (circa il 60% del totale) deriva dalla movimentazione di merci all’interno delle sedi di lavoro oppure dall’uso di macchinari.

 

 

Clicca qui e scarica subito Gratis la guida completa per scegliere il miglior guanto per la protezione delle mani più adatto alla tua professione!

 

 

Gli infortuni alla mano in ambito extra-lavorativo

A stupire maggiormente risulta un altro dato: il 66% degli infortuni che coinvolgono gli arti superiori riguardano incidenti domestici oppure occorsi durante attività di svago e tempo libero. Di questi ben 130.000 sono provocati da imprevisti capitati nel corso di attività di giardinaggio e bricolage.

 

Ad allarmare è anche il dato sulla gravità. L’1,6% degli infortuni alla mano comporta una invalidità fisica permanente. Parliamo di circa 7.600 persone nell’arco di un anno, 21 al giorno.

 

 

L’incidenza economica degli infortuni agli arti superiori

infortuni alle mani

 Benché l’aspetto assolutamente più rilevante sia quello che attiene alla salute dei lavoratori gli incidenti provocano anche danni collaterali.

 

È stato infatti calcolato che l’incidenza economica media di un infortunio professionale abbia un valore di circa 3.000 euro ma può arrivare, sommando altri parametri, a circa 12.000 euro, contando solamente i casi di invalidità inferiore al 10%.

 

Questi valori, moltiplicati al numero di episodi annui comporta una perdita totale che si avvicina ai 2 miliardi di euro complessivi.

 

L’importanza dell’uso dei dispositivi corretti

Dai numeri sopra indicati si evince che molti pericoli per le nostre mani si nascondono dietro attività ordinarie o considerate erroneamente poco rischiose.

 

Malgrado le informazioni sulle tipologie di rischio siano alla portata di tutti, ancora oggi un gran numero di professionisti e di privati eseguono lavori manuali senza preoccuparsi di proteggere in alcun modo le mani e, più in generale, gli arti superiori.

 

In altri casi ricorrono a guanti non adatti all’uso specifico o indossando prodotti di misura sbagliata.

 

Vuoi scoprire tutte le tipologie di guanti per la protezione delle mani più adatte alla tua professione?

Scarica gratis la guida completa

New call-to-action

ico_form

Compila il form per maggiori informazioni

ISCRIVITI AL BLOG

     

    New call-to-action

     

    New call-to-action

     

    New call-to-action

     

    New call-to-action